Migliori alimenti probiotici alimentari

Migliori alimenti probiotici alimentari

Siamo quello che mangiamo, diceva il filosofo tedesco Ludwig Andreas Feuerbach. L’alimentazione, si sa, è una parte fondamentale della nostra vita. Alimentarsi in maniera corretta e salutare, infatti, previene malattie e fastidi di ogni genere e ci permette di mantenerci sani dentro e fuori. In questa guida a cura dell’ottimo sito di informazione naturale Agolab Nutraceutica, parleremo dei migliori alimenti probiotici alimentari, andando ad analizzare cosa sono, a cosa servono, quando dobbiamo assumerli e quali sono i cibi probiotici.

Che cosa sono e a cosa servono gli alimenti probiotici

Gli alimenti probiotici sono cibi che contengono sostanze benefiche per il nostro organismo in particolare per l’intestino. I probiotici sono organismi vivi, indispensabili soprattutto per il benessere del nostro intestino, ad esempio riequilibrandolo dopo una cura a base di medicinali e antibiotici. Indispensabili per le persone con un sistema immunitario delicato, sono straordinari per favorire la digestione e combattere le infiammazioni intestinali. Queste sostanza agiscono anche, indirettamente, sulla nostra pelle, oltre che sui capelli, donando luminosità e tonicità ideali per regalarci una sensazione di profondo benessere. Come accennato nell’introduzione, l’alimentazione risulta una componente fondamentale per mantenere sano il nostro organismo, pertanto quando ci ritroviamo ad avere la pelle opaca o i capelli secchi dobbiamo agire dall’interno, non basta agire dall’esterno utilizzando creme, impacchi e quant’altro. Ed è qui che i probiotici ci possono aiutare, li possiamo utilizzare in molteplici situazioni, si tratta a tutti gli effetti di un’arma straordinariamente efficace. L’utilizzo è indicato anche per i bambini che si ammalano spesso e per i quali non è possibile ricorrere a trattamenti particolari, perchè i probiotici sono privi di controindicazioni. In sintesi, i probiotici sono dei microrganismi naturali che risultano essere compatibili con quelli presenti fisiologicamente nell’intestino. Per la cura del nostro intestino risultano quindi fondamentali, poichè mantenerlo sano e pulito contribuisce al nostro benessere interno ed esterno. Una caratteristica che rende i probiotici così efficaci è il fatto di essere resistenti ai succhi gastrici, tutto ciò permette a loro di raggiungere il nostro intestino crasso rimanendo inalterati, quindi senza perdere le loro proprietà. Questo, ad esempio, con lo yogurt purtroppo non succede. Nonostante molti dicano il contrario, in realtà non è così fondamentale assumere miliardi di microrganismi probiotici per ottenere gli effetti benefici desiderati. I probiotici hanno la capacità di moltiplicarsi in autonomia, crescono e diventano produttivi. Ed è per questo che basta assumerne una quantità ridotta, pari a poche centinaia. In definitiva, i probiotici servono a ripristinare l’equilibrio in tempi molto più rapidi rispetto a quanto impiegherebbe il nostro organismo, migliorando quindi la nostra salute. Nei probiotici possiamo distinguere diverse categorie, ovvero i bifidobatteri, gli eubatteri che sono quelli meno conosciuti ed infine i lactobacilli di cui il più conosciuto è senza dubbio l’acidophilus che si rivela altamente efficace se utilizzato dopo una terapia antibiotica oppure per riequilibrare il ph in caso di candidosi.

Perché fa bene mangiare cibi probiotici?

L’intestino è uno degli organi più importanti del nostro organismo. Mantenerlo sano è di vitale importanza ed in questo senso i probiotici sono indispensabili per la loro azione. Il nostro intestino è composto da varie parti con diversi ph adatti a certi tipi di ceppi. Ogni disturbo che ci affligge deve essere integrato utilizzando il tipo di probiotico adatto. In sostanza, il nostro intestino ha bisogno di probiotici quando sentiamo la stanchezza continua, ci ammaliamo senza apparenti motivi palesando un sistema immunitario debole ed infine nel momento in cui abbiamo delle difficoltà digestive o infiammazioni al cavo orale. L’utilizzo di probiotici risulta fondamentale nel trattamento della candida, in presenza di un’alimentazione disordinata e non salutare ed in caso di stress. Altri utilizzi riguardano la cura della psoriasi ed altre patologie della nostra pelle. Avere sempre in casa una confezione di probiotici è la soluzione migliore, per purificare il nostro intestino ogni volta che effettuiamo trattamenti a base di farmaci o antibiotici.

Cibi probiotici, quali sono?

Abbiamo visto che i probiotici si trovano nei cibi fermentati, sulla nostra tavola non devono mai mancare formaggi fermentati, yogurt ecc.. Vediamo nel dettaglio quali sono gli altri tipi di cibi probiotici:

  • Il Kombucha, si tratta di una bevanda che grazie al suo processo di fermentazione contiene una grande quantità di microbiotici. Consumata fin dai tempi antichi, soprattutto in Cina, è famosa per le sue virtù terapeutiche.
  • Il Miso, è una pasta fermentata che si ottiene dai fagioli gialli. Si tratta di un alimento che aiuta l’intestino a rimuovere le incrostazioni riattivando la peristalsi. Utilizzato principalmente nelle cucina macrobiotica è ottimo per chi soffre di problemi digestivi.
  • Il Kefir è una bevanda fermentata, molto simile alla yogurt. Ricco di magnesio, calcio, zinco e fosforo. Ha la funziona di regolarizzare l’intestino e stimola il sistema immunitario.
  • I Crauti, sono il risultato della fermentazione del cavolo cappuccio. Sono alimenti ricchi di vitamina C e contengono poche calorie.
  • Ed infine abbiamo il Tempeh, si tratta di un lavorato della soia gialla fermentata. Ha un gusto molto particolare ed è facile da digerire. Ricco di omega tre e vitamine B12.