Corredino neonato: cosa comprare per i primi mesi di vita del piccolo

Corredino neonato: cosa comprare per i primi mesi di vita del piccolo

Preparare il corredino neonato è un momento ricco di emozioni per le future mamme, che devono selezionare con cura i capi e gli accessori di cui il bimbo avrà bisogno una volta nato.

Che cosa non deve mancare nel corredino? Si tratta di tutto il necessario per rispondere alle esigenze del più piccolo. Per evitare di non dimenticare nulla è bene iniziare a preparare tutto l’occorrente tra il terzo ed il settimo mese, che è considerato il periodo perfetto. Le persone più scaramantiche preferiscono iniziare ad acquistare i primi capi per il bambino alla fine del terzo mese di gestazione. Questo perché il primo trimestre di gravidanza è il più delicato, evitando comunque di attendere troppo per non farsi trovare impreparati in prossimità del parto. È bene quindi preparare il corredino neonato non dopo il settimo mese perché il bimbo potrebbe nascere prima del previsto.

Inoltre le neo mamme dovrebbero preparare con cura la valigia per l’ospedale dove inserire l’abbigliamento neonato dei primissimi.

Cosa portare in ospedale? Prima di iniziare a preparare il corredino specifico per l’ospedale è meglio informarsi chiedendo all’ospedale quali linee guida seguire. Infatti ogni ospedale rende noto delle indicazioni su cosa portare al momento del parto. Come regola generale si suggeriscono almeno 3 cambi per il neonato. Si tratta di: body, tutina, calzini, cappellino, bavaglino, da inserire in delle buste trasparenti. La raccomandazione è di mettere dentro ogni busta un cambio da avere a portata di mano, e da consegnare al personale della nursery.

Corredino neonato: la lista da cui prendere spunto

Ecco una guida che può aiutare all’acquisto di un corredino funzionale e pratico per il neonato per rispondere alle esigenze della sua crescita. Non devono mancare capi che seguono la stagionalità e la crescita del piccolo ma anche degli accessori indispensabili.

  • Body intimi: sono un capo che non può mancare nel guardaroba di un neonato, e non se ne hanno mai abbastanza. Per i primi mesi sono necessari almeno una decina di modelli, puntando su quelli più pratici con bottoni sulla zona inferiore per rendere più agevole il cambio pannolino. Per ogni stagione si suggeriscono i modelli a mezze maniche in tessuti naturali. Ma in inverno quando fa più freddo si consigliano i body a maniche lunghe. Invece le versioni smanicate con lacci sulle spalle sono ideali per i mesi più caldi.
  • Calzini: per i primi mesi di vita non possono mancare ai piedi dei piccoli i calzini, meglio se in tessuti leggeri e sottili. Si consigliano anche quelli in cotone naturale al 100%. Anche in questo caso per i primi mesi di vita del bebè serviranno una decina di paia.
  • Pigiamini: dei capi centrali per i neonati e sino ai 3-5 mesi di vita. Si tratta di un tipo di indumento comodo e pratico che si può far indossare al piccolo sia di giorno che durante la notte. Nel corso delle prime settimane di vita del piccolo sono indicati i modelli interi con piedini. Per ragioni pratiche si possono comprare 5 modelli delle prime taglie ed altrettanti di taglie più grandi.
  • Bavaglini: un accessorio che accompagnerà i bimbi sin dalla loro nascita. Un complemento del look dei più piccoli utile per raccogliere rigurgiti, latte, pappa e salivazione. Durante i primi mesi del bimbo sono più funzionali i bavaglini di piccole dimensioni in tessuti morbidi e naturali. Anche in questo caso è bene farne scorte perché serviranno molto: meglio acquistarne una decina.
  • Golfini: un paio di questi capi per il neonato sono indispensabili per coprirlo all’occorrenza. I golfini permettono di coprire il piccolo direttamente sopra la tutina. Persino nel corredino neonato estivo si può inserire qualche modello in cotone. Invece nel guardaroba invernale del neonato non devono mancare i golfini in lana.
  • Giacche: i capispalla non devono mancare nel corso della stagione fredda e calda. Anche in estate è bene avere a portata di mano una giacca antivento, quando invece fa più freddo servono le giacchine in denim ma anche i piumini, in varie grammature, ed i cappottini.
  • Cappellini: i modelli in cotone sono indispensabili in ogni periodo dell’anno, anche in piena estate, sin dalla nascita, che è il periodo più delicato. Questo accessorio non solo protegge ma tiene anche al caldo la testa del piccolo.
  • Ciucci: meglio acquistarne più di uno, per non lasciare sprovvisto il piccolo. Si tratta di uno strumento che calma e rilassa il bebè riuscendo a placare le sue paure ed il suo pianto. Meglio selezionare ciucci di marche e materiali diversi per lasciare il neonato libero di scegliere.
  • Biberon: anche se si allatta al seno non può mancare un biberon. È indispensabile per le frequenti poppate di cui ha bisogno il piccolo, utile sia per il latte artificiale sia per quello della mamma.
  • Asciugamano (accappatoio): per accogliere il bambino dopo il bagnetto, in modo da proteggerlo ed asciugarlo, si consiglia uno specifico telo di cotone biologico e certificato.
  • Set per l’igiene: è bene comprare bagnoschiuma e shampoo specifici per la pelle delicata dei più piccoli. Si consiglia poi di comprare il necessario per la manicure e la pedicure del più piccolo.
  • Sacco nanna: i modelli più leggeri sono ideali per la mezza stagione e quando fa più caldo. Invece la versione in tessuti più pesanti si consigliano per l’inverno. Il sacco nanna assicura al piccolo una sorta di rifugio caldo e tranquillo dove riposare. Meglio optare per modelli in tessuti naturali che avvolgono il bambino offrendogli calore e senso di protezione.
  • Lenzuolini: nel corredino neonato si devono inserire le lenzuola per la culla o per il lettino. Per proteggere la pelle dei più piccoli, particolarmente delicata, si devono privilegiare quelli in cotone naturale.
  • Copertina: questo è un altro accessorio immancabile nel corredino dei neonati. Ai modelli in cotone per i mesi più caldi si devono alternare quelli in lana per la stagione fredda.
  • Cuscino: non può mancare questo accessorio che va scelto con cura, deve essere non solo anti soffocamento ma anche in tessuti sicuri. Il cuscino per neonati consente di evitare il fenomeno della testa piatta.
  • Pupazzo o doudou: per tranquillizzare il bebè i pediatri consigliano di mettergli accanto un pupazzo impregnato dell’odore della madre e del papà.
  • Carillon: un accessorio indispensabile per tranquillizzare il piccolo e per aiutarlo ad addormentarsi. Si può attaccare alla carrozzina e farlo suonare per calmare il bambino quando è agitato.

Infine si consiglia di valutare anche una bella scorta di pannolini di taglia adatta ai neonati. Ma è bene poi non dimenticare tutto il necessario per la medicazione del cordone ombelicale. Le neo mamme dovrebbero acquistare: garze sterili, soluzione fisiologica, disinfettante ad hoc, fasce elastiche.