Come scegliere una lampada da tavolo

Come scegliere una lampada da tavolo

Contrariamente a quanto si pensi, le lampade da tavolo hanno un ruolo fondamentale che potrebbe cambiare completamente il luogo nel quale vengono collocate. Questo particolare complemento d’arredo può essere collocato in molte zone della casa, dalla scrivania di uno studio ad una madia nella zona living, passando per i comodini. Vediamo quindi quali sono i criteri per poter scegliere le giuste lampade da tavolo .

Dimensione

Prima di scegliere una lampada da tavolo è importantissimo capire quali siano le dimensioni ideali; per fare questa scelta nel modo giusto, quindi, è necessario avere bene in mente quale sarà la sua ubicazione e scegliere una lampada da tavolo della grandezza ideale.

Una lampada troppo grande per il mobile che la ospiterà, infatti, risulterebbe completamente sproporzionata; viceversa, una lampada di dimensioni troppo ridotte scomparirebbe nel mobile e soprattutto non garantirebbe l’illuminazione adeguata.

Per quanto riguarda l’altezza, questa deve necessariamente rimanere entro certi limiti al fine di evitare un effetto spiacevole; essendo destinata ad essere appoggiata, dunque, una perfetta lampada non dovrà mai superare determinate altezze.

Potenza di illuminazione

L’intensità dell’illuminazione varia molto a seconda della stanza in cui la lampada è posizionata; una lampada destinata ad un comodino in camera da letto, ad esempio, dovrà avere luce tenue e piuttosto soffusa, mai fredda ma che permetta di poter leggere senza sforzi.

Per le lampade da studio, posizionate sulla scrivania, invece, la luce potrà essere più forte e in grado di illuminare adeguatamente l’area di studio/lavoro per evitare affaticamento della vista.

Se si decide di posizionare una lampada da tavolo nella zona living, infine questa avrà soprattutto la funzione di creare atmosfere intime e soft, ideale per riunirsi in totale relax la sera, magari guardando un film in tv.

La scelta dell’intensità della luce emessa dovrà, di conseguenza, essere sempre stabilita in base all’esatto utilizzo.

Lo stile

Così come accade anche per lampadari e punti luce di ogni genere, anche per le lampade da tavolo , scegliere lo stile può non essere semplice. Senza dubbio questo tipo di lampada deve richiamare ed essere il più possibile in linea con l’arredamento dell’ambiente in cui si trova, creando in questo modo una continuità stilistica molto piacevole.

Anche la scelta dei colori dovrà tenere conto del resto della stanza per evitare contrasti cromatici spiacevoli e poco eleganti. In commercio è possibile reperire lampade da tavolo in qualsiasi stile e dimensione, fabbricate con l’utilizzo dei più svariati materiali.

Vero e proprio punto di forza dell’arredamento, le lampade non hanno quindi una semplice funzione pratica ma, al contrario, contribuiscono a rendere la casa più accogliente e a dare alle stanze maggiore personalità, dando pieno sfoggio di sè.

Per garantire un risultato perfetto in fatto di arredamento, l’ideale sarebbe scegliere lampade che richiamino in qualche modo gli altri punti luce quali lampadari e applique già presenti. Usando questo accorgimento, quindi, sarà possibile creare ambienti molto eleganti, e dinamici.

Se, però, l’idea è quella di giocare con i contrasti, le lampade possono essere alleati fondamentali.

Fascino senza tempo

E’ indubbio che il grande punto di forza delle lampade da tavolo sia il fascino senza tempo; queste, infatti, sono usate da sempre e tutt’ora molto in voga. Già le generazioni prima della nostra infatti, usavano spessissimo questo complemento d’arredo; il loro utilizzo, quindi, è stato sempre molto apprezzato in tutti gli ambienti della casa.

Ad oggi la lampada da tavolo ha assunto un ruolo ancora più centrale, fino a diventare un vero e proprio must in grado di abbellire qualsiasi angolo della casa dandogli automaticamente stile e personalità.