Scopri se hai un ascesso gengivale

Scopri se hai un ascesso gengivale

Pus dalla gengiva: perché?

Ti sei accorto di avere del pus che esce dalle gengive o in prossimità di un dente? Potresti avere un ascesso gengivale o dentale in corso.

Gli ascessi possono essere fastidiosi e dolorosi, possono portare a una gengiva gonfia e dolorante

La cura per un ascesso è piuttosto semplice se si segue un’adeguata igiene orale quotidiana e ci si rivolge al dentista.

Un ascesso gengivale è una sacca che si riempie di pus nei tessuti della gengiva. Si presenta come una piccola protuberanza gonfia che si forma per un accumulo di batteri, detriti cellulari e leucociti che causano un’infezione. 

L’ascesso può essere di tipo “dentale” o, nei casi più gravi “parodontale” una malattia importante che provoca il distacco delle gengive dai denti. In questo caso i batteri si accumulano nei solchi tra dente e gengiva provocando un’infezione.

Entrambi i tipi di ascessi consistono in piccole tasche che si riempiono di liquido batterico o pus.

Una gengivite si può trattare utilizzando in modo corretto spazzolino e dentifricio, mentre la piorrea, o parodontite, può richiedere anche un intervento chirurgico.  

Le infezioni gengivali non trattate possono diffondersi ad altre aree del corpo, causare febbre e un dolore che pulsa nei denti vicini, quindi è bene andar subito a farsi vedere da uno specialista.

Pus gengivale: cause

Spesso la gengivite è legata a una scarsa, o non corretta, igiene orale. Pulire male i denti, spazzolarli troppo forte, può portare alla proliferazione dei batteri che poi si trasformeranno in pus.

Se placca e tartaro non vengono rimossi regolarmente si accumulano, o se il cibo si annida nelle tasche, si forma del pus. Se il pus non può uscire, forma un ascesso.

In altri casi, anche la carie può portare a un’infezione che si sviluppa all’interno del dente e si diffonde in seguito alla parte gengivale. In questo caso potresti notare una bolla che si forma in prossimità al dente, vicino alla radice.

Nel caso dei denti, spesso un ascesso si forma dove è presente un dente del giudizio. Facendo fatica ad uscire dalla gengiva si creano dei buchi facilmente attaccabili dai batteri, che, proliferando provocheranno l’ascesso.

Un ascesso in bocca può essere il risultato di un’irritazione dovuta all’uso di dentiere o protesi che si adattano male al bordo gengivale, ma anche di un abbassamento delle difese immunitarie dell’organismo. 

Come prevenire un ascesso 

Ci sono accorgimenti che, se seguiti, possono prevenire il formarsi degli ascessi ai denti e risparmiarti giorni e giorni di dolori.

  • Spazzola delicatamente i denti, almeno due volte al giorno, partendo sempre dalla gengiva e salendo verso il dente, impugnando lo spazzolino come fosse una penna 
  • Usa il filo interdentale o lo scovolino ogni giorno
  • Fai regolari controlli dal dentista, almeno due volte l’anno, per appurare la salute delle tue gengive e dei tuoi denti
  • Segui una dieta sana priva di cibi e bevande zuccherate
  • Non fumare. L’uso del tabacco oltre a creare malattie gengivali, aumenta la possibilità di sviluppare un cancro alla bocca e alla gola

Adottare le corrette abitudini di igiene orale può spesso aiutare a prevenire il riformarsi degli ascessi in futuro. 

Ascesso gengivale: sintomi

I sintomi che accompagnano un ascesso gengivale sono:

  • Dolore e guancia gonfia, gonfiore che in certi casi può estendersi ai linfonodi retroauricolari, cervicali e sottomandibolari
  • Gengive molto arrossate
  • Sanguinamento o pus dalla bolla o dalle gengive
  • Alito cattivo
  • Nausea
  • Febbre o malessere diffuso
  • Mal d’orecchi

La terapia da seguire

Le persone che hanno sviluppato uno o più ascessi gengivali, dovrebbero andare dal dentista per ottenere una corretta diagnosi e un trattamento risolutivo.

Il dentista potrebbe aver bisogno di drenare il pus dalla sacca che si è formata, operazione che aiuta a far passare il dolore e a far guarire la zona interessata più rapidamente. 

Il primo step da seguire è quello di uccidere i batteri con i farmaci che verranno consigliati per sbarazzarsi dell’infezione. 

I rimedi casalinghi possono dare sollievo, prevenire lo sviluppo di ulteriori bolle ma non trattare un’infezione.

Si può dare un po’ di sollievo dal dolore e sgonfiare guancia e la mascella mettendo del ghiaccio o un impacco freddo sulla parte esterna della guancia per 10-20 minuti. Metti un panno sottile tra il ghiaccio e la pelle o rischi di bruciarti.