È operativa la Commissione di Garanzia espressione dei Gas, di Caes, di Banca Etica e del Gruppo Assimoco

di Shadow 518 views0

Milano, 31 ottobre 2017 – CAES e il Gruppo Assimoco, da quasi quarant’anni Compagnia di riferimento del Mondo Cooperativo, sono ancora una volta insieme ai Gruppo Assimoco.
Si inserisce in questo contesto ETICAR, la gamma di offerta per la copertura Responsabilità Civile Auto per il mondo dell’Economia solidale e il Consumo critico. Il progetto nasce dalla collaborazione tra Caes e il Gruppo Assimoco si caratterizza da una forte valenza mutualistica, in un settore in cui le Compagnie tendono a una sempre maggiore segmentazione.
Alla base di Eticar c’è il Protocollo di Intesa sottoscritto da Caes e Gruppo Assimoco, grazie al quale, ad oggi, 185 Gruppi di acquisto solidali di tutta Italia aderiscono al progetto.
Uno degli elementi fondanti del Protocollo è all’articolo 6, in cui si dichiara che deve esserci una commissione di garanzia composta da 8 membri, espressione dei GAS, di Caes, di Banca Etica e di Assimoco, il cui principale compito è quello di valutare migliorie e correttivi all’esito dell’evolversi del mercato e degli andamenti tecnici della convenzione.
La Commissione si è riunita il 14 settembre 2017 a Segrate, presso la sede del Gruppo Assimoco: dai lavori, è emerso che rimane condivisa l’idea che Eticar sia un progetto sociale di cambiamento e come tale deve essere interpretato dai suoi aderenti.

Eticar, è stato sottolineato nel corso della riunione della Commissione, è un cantiere in movimento e ha bisogno di miglioramenti costanti, sia dal lato delle proposte che devono pervenire dalle parti, sia sul lato comunicativo.

Il mondo dei Gas conta circa 1.000 Gas censiti (anche se sono 2.000 in totale) che raggruppano circa 100.000 famiglie (50 distretti in tutta Italia); sulla base di questi numeri Eticar avrebbe ancora molte possibilità di farsi conoscere.
Durante la Commissione si è parlato dei canali anche di comunicazione dei Gas, sia quelli attuali sia quelli futuri e auspicabili.
Per quanto riguarda invece l’andamento tecnico (ovvero il rapporto sinistri/premi) di Eticar nel 2016 è stato del 29,28%, e questo si può considerare un dato ottimo. Le provvigioni variabili riconosciute di conseguenza sono state dell’8% e hanno portato all’erogazione di un contributo a sostegno dello sviluppo dei GAS di 4.266,89 euro, più del doppio rispetto all’anno precedente, grazie in particolare alla partecipazione al progetto di Banca Etica.
Nel corso dell’incontro sono stati inoltre indicati i prossimi passi del progetto. Innanzitutto, l’intenzione da parte di Caes di sondare meglio le possibili sinergie, l’efficacia dei mezzi in essere e le tempistiche di attuazione di una campagna promozionale. In tale contesto, Caes e il Gruppo Assimoco inizieranno valutazioni interne circa contenuti, tempi e costi di realizzazione di nuovi strumenti e contenuti promozionali. Per le attività di cui sopra si stima di avere un ritorno nel giro di 2 mesi.


Caes, Consorzio Assicurativo Etico Solidale
È il primo esperimento italiano in ambito assicurativo di rappresentanza assicurativa eticamente orientata che opera in equilibrio tra l’esigenza del fare impresa e la finalità sociale, secondo i principi della mutualità, della relazione corretta con il cliente e della trasparenza. Nata nel 1995, da allora ha stipulato almeno 17mila polizze di cui il 70% per soggetti non profit (associazioni ma anche cooperative sociali).
Caes è un’agenzia assicurativa plurimandataria che si rivolge prevalentemente al Terzo Settore, distribuendo prodotti qualificati creati ad-hoc, che hanno come presupposto l’affidabilità “tecnica” (sia per quel che concerne l’assunzione del rischio che la liquidazione dei danni), appoggiando l’onere del risarcimento alle compagnie assicurative con cui collabora e cercando al contempo di condizionarne le scelte politico-commerciali-finanziarie, al fine di renderle il più vicino possibile ai principi dell’economia etica e solidale.

Gruppo Assimoco
Il Gruppo Assimoco, la cui prima compagnia è stata fondata nel 1978, è costituito da un patrimonio di storia e valori in costante movimento, quelli del Movimento Cooperativo Italiano. L’offerta di Assimoco è in grado di soddisfare i fabbisogni assicurativi delle persone e delle imprese attraverso una gamma caratterizzata da un’ampia copertura di rischi. Ivass con lettera del 29 febbraio 2016 ha comunicato l’iscrizione del Gruppo Assimoco, con Finassimoco capogruppo, all’Albo dei Gruppi assicurativi assegnandogli il numero d’ordine 051.
Gli azionisti del Gruppo Assimoco sono: Gruppo R+V (secondo gruppo assicurativo in Germania e compagnia di bandiera del Mondo Cooperativo tedesco), Federazione e Casse Rurali Raiffeisen, Fondosviluppo, nonché altre Federazioni Regionali, Banche ed Agenzie appartenenti al movimento cooperativo.

I numeri del Gruppo Assimoco
Partner intermediari al 31 dicembre 2016: 307 Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali; 12 Agenzie di Riferimento Territoriale (ART); 101 Agenzie tradizionali e di Cooperazione e Banca Popolare Etica. Al 31 dicembre 2016, il Gruppo Assimoco ha conseguito una raccolta totale, premi emessi danni e vita, pari a 790 milioni di euro. Le attività finanziarie gestite al 31 dicembre 2016 ammontano a 3,36 miliardi di euro. L’utile del ramo danni al 31 dicembre 2016 è pari a 21,43 milioni di euro. L’utile del ramo vita relativo al 31 dicembre 2016 è pari a 6,60 milioni di euro.