Macchie di olio su cotone come toglierle

macchie di olio su cotone come toglierle

Una macchia d’olio su cotone è tra le situazioni peggiori che possano capitarvi, tra tutte le varie tipologie di macchie verso il quale i vostri vestiti si possono scontrare, quella dell’unto d’olio risulta essere particolarmente ostinata, o addirittura praticamente impossibile da eliminare con i metodi tradizionali, soprattutto per quanto riguarda i capi resistenti come appunto quelli composti da cotone.

Il cotone di per sé è un materiale abbastanza ostico, per questo motivo, al fine di non danneggiare il vestito, è utile conoscere quali sono i rimedi più efficaci che possono essere utilizzati per liberarci di questo fastidioso problema.

Quali sono i rimedi più efficaci per rimuovere una macchia d’olio su cotone

Sicuramente tra le caratteristiche più importanti di cui dovete munirvi per affrontare questa situazione c’è la tempestività, è fondamentale infatti agire prima che il vestito assorba completamente l’olio e questo si secchi rendendo così l’operazione di pulizia decisamente più complessa.

Cosa fare quando la macchia d’olio sul cotone è fresca

Vediamo adesso alcuni consigli rapidi che vi permetteranno di non aggravare la situazione e magari persino di risolvere il problema della macchia alla radice.

Usare del materiale assorbente quando la macchia è fresca impedirà all’olio di penetrare tra le fibre del vestito, in questo modo eviterete di dovervi confrontare con un problema molto più grande. Prendete dunque del banale scottex e tamponate preventivamente sulla macchia. Ovviamente questo sistema non è sufficiente per liberarsene, ma è sicuramente valido
per concedervi l’ottenimento un discreto vantaggio durante l’utilizzo di successivi rimedi.

In questo modo si riuscirà a eliminare il grosso del problema, a questo punto prendete una quantità consistente di sale e versatelo direttamente sulla macchia d’olio avendo accuratezza che esso ricopra completamente la circonferenza della chiazza, lasciatelo agire per diversi minuti, infine risciacquate l’indumento immergendolo in acqua calda e detersivo. Lasciate il vestito a mollo per almeno trenta minuti.

In alternativa al sale, uno dei rimedi casalinghi più utilizzati è il borotalco, questo grazie alle sue proprietà è in grado di assorbire l’unto. Lasciatelo agire sulla macchia per almeno un’ora prima di passare al risciacquo.

Nel caso in cui queste due alternative dovessero sembrarvi poco “aggressive” potete provare con il succo di limone. Il suo composto naturale, l’acido citrico, è considerato uno dei rimedi più efficaci per combattere l’ostinatezza di una macchia, in quanto presenta proprietà sgrassanti molto persistenti.

Applicate una ingente quantità di limone sulla macchia e sfregatela leggermente aiutandovi con della carta assorbente, o strofinate direttamente l’indumento sulla parte interessata, infine lavate normalmente il vestito in acqua calda e detersivo.

Altre alternative efficaci sulla macchia fresca sono:

– l’amido di mais, che con i suoi principi è in grado d’impedire all’olio di aderire sul tessuto, utilizzatelo con le stesse modalità descritte per il talco spazzolatelo delicatamente con uno spazzolino per rimuoverlo dopo l’utilizzo

– il gesso, da sfregare direttamente sulla macchia tramite l’utilizzo di uno spazzolino, particolarmente efficace per le macchie d’olio non eccessivamente estese

– le bevande gassate, che grazie alla cospicua presenza di anidride carbonica, risultano essere degli smacchianti efficientissimi. Considerato il classico rimedio della nonna, è sufficiente immergere il vestito in una bacinella di acqua arricchita di un quarto con la bevanda e tenerlo a mollo per circa un’ora. Lavate poi il capo normalmente in lavatrice.

Rimedi contro le macchie d’olio secche sul cotone

Per qualche motivo non siete riusciti a intervenire immediatamente sulla macchia e questa si è seccata sul tessuto di cotone? Niente paura! Anche in questo caso esistono una serie di rimedi semplici ed efficaci in grado di aiutarvi, vediamo quali sono.

Rimanendo nel tema delle soluzioni casalinghe, possiamo trovare un grandissimo alleato nell’alcool a 90°. Questo viene assorbito direttamente dal tessuto di cotone, in questo modo ha la possibilità di agire aggressivamente sulla macchia fungendo da smacchiante. Lasciatelo applicato per una decina di minuti, infine lavate l’indumento nella solita soluzione di acqua e detersivo per far tornare il vostro vestito
come nuovo.

Particolarmente indicato per il trattamento sul cotone è lo sgrassatore multiuso al sapone di Marsiglia, in grado di agire efficacemente sulla macchia con poche gocce. Anche in questo caso è necessario lasciare agire per alcuni minuti lo sgrassatore per poi passare direttamente al lavaggio in lavatrice.

Un’altra soluzione efficace prevede l’utilizzo di una miscela composta da bicarbonato e aceto. Grazie alle proprietà del bicarbonato l’olio verrà assorbito dal tessuto, mentre l’aceto fungerà da smacchiatore tramite i suoi acidi naturali, conferendo infine una delicata morbidezza al vestito in grado di creare invidia anche ai migliori ammorbidenti presenti in commercio.

Lasciate agire il composto per una decina di minuti per poi passare al classico lavaggio in lavatrice.

Anche il detersivo per i piatti può dimostrarsi un prodotto estremamente efficace per eliminare le macchie d’olio più estreme, oltre che diverse tipologie di macchie grasse. In questo caso è richiesta un po’ di pazienza e tanto olio di gomito. Applicando il detersivo direttamente sulla macchia, dovrete poi sfregare la parte di tessuto unta con insistenza finché la chiazza non verrà via. L’operazione può durare diversi minuti, per questo motivo probabilmente è necessario applicare più volte il detersivo poiché questo tende ad asciugarsi durante l’operato, ma non temete, l’efficacia del metodo è indubbia. Indispensabile utilizzare un detersivo bianco o incolore.

Passate al classico lavaggio in lavatrice terminata l’operazione.

Un ultimo rimedio decisamente più ingegnoso prevede l’utilizzo del ferro da stiro abbinato a della carta marrone, come quella usata per il pane. Stendete il vestito su una tavola e applicate la carta sulla macchia. Fate scaldare il ferro da stiro e passatelo direttamente sulla carta, in questo modo il calore scioglierà l’olio che verrà quindi assorbito dal foglio.

Cosa evitare per non peggiorare la situazione

La macchia d’olio sul cotone tende a estendersi con le fonti di calore, quindi è assolutamente sconsigliato lavarlo in acqua calda senza prima aver rimosso preventivamente la chiazza. Evitate anche di stirare il capo ponendolo direttamente a contatto con il ferro, o di asciugarlo dopo il lavaggio nell’asciugatrice. Tali accortezze impediranno alla macchia di ripresentarsi.

Evitate assolutamente di farvi prendere dalla foga e compiere azioni che nell’immediato possono aggravare sensibilmente la situazione. Un errore grave che si commette spesso è quello di bagnare un fazzoletto con dell’acqua e sfregarlo copiosamente sulla macchia d’olio appena causata, questo gesto non fa altro che contribuire all’espansione della chiazza.

In caso d’indecisione o impossibilità di rimediare al danno con le vostre mani, affidatevi alla sapienza e l’efficienza di una buona lavanderia. Un esperto nel settore saprà sicuramente come ridare nuova vita al tessuto.