L’importanza dei bocchettoni per pluviali

L’importanza dei bocchettoni per pluviali

Il bocchettone pluviale è una componente importante ed essenziale per il sistema di scolo delle acque piovane. Sebbene possa sembrare molto complicato, il meccanismo di deflusso delle acque è molto semplice: il pluviale svolge un ruolo fondamentale nel raccoglimento dell’acqua e nel suo conseguente trasporto verso il terreno.

Se il tuo sistema di scolo non funziona correttamente, la tua abitazione potrebbe sicuramente andare incontro ad alcuni problemi e danneggiamenti. Continua allora questa lettura per scoprire l’importanza di avere sempre dei pluviali che funzionano in maniera corretta.

Che cos’è un pluviale?

Un pluviale è un lungo tubo in alluminio, o altro materiale adatto allo scopo, che collega le grondaie del tuo stabile fino al suolo. Più precisamente, il pluviale riesce ad incanalare l’acqua piovana presente sulla copertura e a trasportarla fino al suolo attraverso i bocchettoni per pluviali (vedi quelli di Opera Lattoneria) mantenendola lontano dalle fondamenta. I pluviali solitamente sono posti ai 4 angoli della casa, in cui incontrano le grondaie e grazie ad un piccolo foro di passaggio riescono a incanalare la loro acqua e a farla scorrere fino al suolo.

L’incanalamento, di solito, presenta una curva nella parte inferiore per aiutare l’acqua ad uscire più velocemente. Per questo motivo, si può valutare l’installazione di componenti extra, in grado di spingere l’acqua il più lontano possibile dall’abitazione.

In alcuni casi, soprattutto quando il terreno intorno al tuo edificio ha la tendenza ad allagarsi, sarà bene creare delle grate e dei tombini nei quali possa confluire ancor meglio l’acqua piovana trasportata in basso dai pluviali.

Problemi di incanalamento e soluzioni

Uno dei tanti problemi che potrebbe insorgere per quanto riguarda l’impianto di scolo delle acque piovane è sicuramente la mancanza o l’usura di uno dei suoi componenti. È quindi molto importante ispezionare periodicamente tutto l’impianto per potersi accertare della presenza di ogni sua parte.

Un altro problema è quello relativo all’accumulo di detriti che, a lungo andare, potrebbe causare un vero e proprio blocco all’interno delle tubature e dei bocchettoni per pluviali. Questi intasamenti sono causati da più fattori: smog, nidi di uccello, foglie portate dal vento e molto altro ancora.

Se hai il dubbio che si stia formando un intasamento e l’acqua non defluisca più correttamente, richiedi una pronta ispezione con conseguente rimozione dei detriti. Se, inoltre, possiedi un incanalamento nel terreno dovrai provvedere ad una supervisione accurata anche di questi componenti. Ti consigliamo inoltre di richiedere un controllo anche sul tubo che trasporta l’acqua al pluviale. In alcuni casi la pulizia di queste parti può essere svolta anche individualmente, con un serpente idraulico e scuotendo le foglie e lo sporco intasato ma per raggiungere un risultato ottimale e privo di rischi è sempre bene richiedere l’intervento di mani esperte.

Se noti, invece, che l’acqua si sta accumulando all’interno dei tubi e dei bocchettoni per pluviali, pur non essendoci ostruzioni, è giunto il momento di controllare le grondaie. Potrebbe infatti essere possibile che il livello dell’intasamento primordiale fosse proprio quello.

Potenziali problemi con incanalamenti difettosi

Un sistema di scolo delle acque piovane inefficiente potrebbe comportare una serie di rischi per la tua abitazione. Uno fra tanti è il mancato allontanamento dell’acqua piovana dalla casa, la quale potrebbe riavvicinarsi alla struttura e ivi ristagnare per molto tempo.

Per questi motivi, è sempre bene richiedere l’intervento di esperti per installare la grondaia, che sappiano perfettamente come posizionare ogni componente evitandone il danneggiamento ed un intasamento periodico.

Scantinati che perdono

Una delle tante conseguenze scaturite da un cattivo funzionamento dell’impianto di scolo delle acque piovane è la fuoriuscita d’acqua nel seminterrato, in cui finirebbe per ristagnare per giorni e giorni.

Un modo per risolvere questo inconveniente è quello di prolungare l’incanalamento ad almeno un metro di distanza delle fondamenta e dal piano terra. In questo modo, si potranno scongiurare infiltrazioni, la comparsa di muffa e di odore sgradevole.

Erosione

Quando gli incanalamenti non riescono a spingere l’acqua lontano dalla struttura, quella stessa acqua finirà per raccogliersi in un punto ben preciso. In questo modo, se non esiste una buona pendenza nel cortile, l’acqua finirebbe per ristagnare sempre nello stesso luogo, finendo per erodere una porzione del cortile.

L’erba muore lasciando il posto a fango e sporcizia ed in questo modo il fattore estetico della tua abitazione sarà minato considerevolmente.

Per evitare la formazione di buche nel cortile, pericolose e antiestetiche, potrai aggiungere rocce in grado di far scivolare via l’acqua, ponendo al di sotto di queste uno strato di gomma.

Lo scarico deve essere molto particolare

Ti consigliamo di inclinare la pendenza del tubo di scarico in modo tale che l’acqua defluisca ancor meglio al suolo. Probabilmente tu non avrai queste capacità e per questo motivo è sempre bene contattare un professionista.

L’importanza degli incanalamenti

I pluviali, pur potendo apparire una parte poco importante della tua abitazione, sono molto importanti e lo dimostra il fatto che un loro cattivo funzionamento implicherebbe una serie di problemi ben peggiori per moltissime parti dello stabile. Alcune di queste ultime potrebbero essere le infiltrazioni, la muffa, le chiazze di umidità e cedimenti del terreno o dello stabile.

Nel caso in cui le grondaie fossero ostruite o malfunzionante, quindi, dovrai richiedere la loro pulizia o sostituzione e ricorda che quelle in alluminio sono perfette per drenare al meglio l’acqua piovana.