Come far addormentare i bambini senza capricci

Come far addormentare i bambini senza capricci

Mettere a nanna un bambino può spesso rivelarsi un momento molto stressante per i genitori, infatti oltre ai casi eccezionali in cui i bambini non riescono ad addormentarsi per qualche problema che gli impedisce di abbandonarsi al sonno, esistono molti bambini che hanno difficoltà ad addormentarsi a causa di abitudini errate “trasmesse” dai genitori.

Una delle migliori strategie per far addormentare un bambino senza capricci è quella di introdurre un “routine della nanna”.

Come creare una “ruotine” per far addormentare il bambino senza capricci

Le attività da scegliere sono molte e possono essere cambiate a seconda dell’età o delle abitudini del bambino.

L’importante è scegliere attività che aiutano a calmare il bambino, piuttosto che eccitarlo.

La cosa importante è che vanga fatta la stessa cosa ogni notte, così che il bambino impari ad associare attività particolari con l’ora di andare a letto.

Se non siete a casa, cercate di seguire la vostra routine il più possibile, la familiarità può rendere più facile per lui stabilirsi nel suo nuovo ambiente.

Qui ci sono alcune idee per creare un rituale per la nanna:

Fare un bagnetto

Un bagno caldo è un’esperienza calmante ed aiuta il bambino a rilassare ed a predisporsi per la notte. Tuttavia se il bimbo non gradisce il bagno, o se lo rende troppo eccitato, è consigliabile rinviare il bagno alla mattina e limitarsi a far lavare le mani ed il viso.

Lavare i denti

Il rituale per la nanna dovrebbe sempre includere oltre alla lettura di favole, di cui parleremo più avanti, anche la pulizia dei denti.

Questa abitudine, non ha particolare influenza sul rilassamento del bambino, ma è di fondamentale importanza per insegnare il prima possibile ai bambini a prendersi costantemente cura della propria igiene orale.

Leggi una favola per dormire

Si tratta di un’abitudine molto utile che aumenta il legame tra il genitore ed il bambino, che amerà passare passere questi momento con i genitori.

La lettura delle favole per dormire oltre a rilassare il bambino lo aiuterà ad imparare nuove parole ed incoraggerà un amore per la lettura che potrà coltivare per tutta la vita.

Fate scegliere al bambino quali libri o favole leggere prima di dormire, presentando una piccola selezione di libri ogni sera. In questo modo il bambino potrà le favole preferite da ascoltare prima di addormentarsi.

Molto spesso sceglierà gli stessi libri o gli stessi racconti della buona notte, anche se può apparire frustrante la ripetizione è per i bambini una grande fonte per l’apprendimento.

Fare due chiacchiere

Sia che il bambino parli già o meno, l’ora di andare a letto è un’opportunità perfetta per avere una chiacchierata tranquilla. Naturalmente, se il bambino è piccolo, il genitore dovrà fare la maggior parte del lavoro, ma il piccolo lui amerà ricevere le attenzioni.

In questo momento si può parlare con il bambino di quello che è accaduto durante la giornata e di come ciò lo ha fatto sentire.

Se il bambino è abbastanza grande si può chiedere di raccontare le cose migliori e peggiori che gli sono successe, così come qualsiasi cosa che lo preoccupa.

Questo può aiutarlo ad elaborare qualsiasi ansia o paura in modo da poter ottenere un sonno migliore.

In conclusione

La creazione di una routine della buona notte rappresenta un’ottima strategia per far addormentare i bambini senza capricci.

Quelle indicati sono solo alcuni degli elementi che la possono comporre ed è possibile aggiungerne degli altri a seconda del carattere del proprio bambino.

Il consiglio è quello di includere attività che consentono di spendere un po’ di tempo nella sua camera da letto, come leggere favole per dormire.

Questo gli insegnerà che la sua stanza è un bel posto dove stare, e non un posto dove viene mandato alla fine della giornata